Panorama
The current Bet365 opening offer for new customers is market-leading bet365 mobile app You can get a free bet right now when you open an account.

Carnevale fra i trulli», quanto divertimento con la sfilata dei carri

 

Ieri pomeriggio coriandoli, maschere e allegria dal Trullo Sovrano a piazza del Popolo

«Carnevale fra i trulli», quanto divertimento con la sfilata dei carri

La 12ma edizione è stata piena di veglioncini e momenti di allegria per grandi e piccoli

Coriandoli, allegria, divertimento e maschere in strada per tutto il pomeriggio. La sfilata dei carri di ieri, domenica 11 febbraio, è stata il momento clou del «Carnevale fra i trulli» di Alberobello.

La 12ma edizione dell'evento, dal titolo, appunto, «Carnevale fra i trulli», è stata organizzata dall'oratorio Anspi Santi Cosma e Damiano insieme con il Comune di Alberobello, le associazioni parrocchiali e di solidarietà, le associazioni culturali, sportive, sociali e di categoria, gli istituti scolastici, le scuole materne, gli imprenditori, enti pubblici e privati.

E' stata una settimana di iniziative con momenti di festa nelle comunità per disabili e per anziani («Una casa per la vita», «Fondazione Giovanni XXIII», residence «Il sogno», istituto «Oblate di Nazareth», residence «Insieme», RSA Gruppo Villa Argento, «Casa Don Guanella»).

Non sono mancati i tradizionali veglioncini al centro Polivalente per bambini e ragazzi.

Ma il momento centrale del Carnevale è stata la sfilata dei gruppi mascherati che è partita dal Trullo Sovrano per arrivare a piazza del Popolo, passando per corso Vittorio Emanuele. Alla sfilata, presentata da Viviani Bagnardi, hanno partecipato l'oratorio Anspi della Chiesa dei Santi Medici, l'oratorio «Carlo Laera» di Coreggia, il gruppo di Coreggia, l'associazione «Fatalamanga», i migranti del Cas (centro di accoglienza straordinaria), i bikers, la Spes. C'è stato anche un piccolo carro realizzato dall'oratorio Anspi di Alberobello.

In più la Banca di Credito Cooperativo ha offerto dolci e caramelle a tutti i bimbi.

«L'intento era quello di offrire un piccolo momento carnevalesco alla nostra Comunità e in particolare ai più piccoli - dice l'assessore al Turismo, Antonella Ivone -. e crediamo di esserci riusciti. Abbiamo voluto che il nostro carnevale fosse un girotondo intorno al mondo nel segno della interculturalità, per sottolineare l'importanza di instaurare e mantenere forme di dialogo, di confronto e scambio reale di conoscenze fra gente di culture diverse. Ringrazio tutti quelli che hanno contribuito alla realizzazione di questo mini cartellone di eventi: la BCC, il gruppo mascherato di Coreggia, il gruppo mascherato della Comunità Apollo, il gruppo Spes, il gruppo motociclistico Bikers di Alberobello, l'associazione Fatalamanga, i migranti del Cas. E ancora il gruppo oratoriale di animazione della parrocchia dei Santi Cosma e Damiano: Maria, Elisa, Nicola, Elisa Ramunno, Giada, Giusy, Aurora, Giulia Federica, Sara, Jenny Maria Isabella, Fabrizio, Antonio, Francesco, Flavio, Alessio, Enrico Semeraro, Giulia, Gioana. Per la strumentazione e l'allestimento del carro si ringraziano Piero Caldararo, Pietro Masciulli e Antonio Fanelli e tutti coloro che in maniera volontaria e volenterosa hanno contribuito alla realizzazione della manifestazione. Un ringraziamento speciale infine a Viviano Bagnardi per aver presentato la sfilata».

Il carnevale ad Alberobello si chuderà domani, martedì 13 febbraio, con l'ultimo momento di festa presso «Casa Don Guanella» alle ore 10.00.

UFFICIO STAMPA COMUNE DI ALBEROBELLO

Alberobello, lunedì 12 febbraio 2018