Panorama
The current Bet365 opening offer for new customers is market-leading bet365 mobile app You can get a free bet right now when you open an account.

Associazione Beni Italiani Patrimonio Unesco, Alberobello riconfermata nel consiglio direttivo

 

Ad Assisi l’assemblea per il rinnovo delle cariche direttive

Associazione Beni Italiani Patrimonio Unesco, Alberobello riconfermata nel consiglio direttivo

L’assessore Turi: «Lavoreremo in sinergia con le scuole per la valorizzazione della nostra storia e della nostra identità»

Alberobello riconfermata nel consiglio direttivo dell’Associazione Beni Italiani Patrimonio Mondiale Unesco. Nei giorni scorsi si è tenuta ad Assisi l’assemblea per il rinnovo delle cariche dell’associazione. Presidente è stato rieletto il sindaco di San Gimignano, Giacomo Bassi, mentre nel nuovo consiglio direttivo è stato riconfermato il sindaco di Alberobello, Michele Longo.

Per il paese dei trulli all’assemblea c’era l’assessore ai Rapporti Unesco, Alessandra Turi: «Questa rielezione rappresenta un momento importante per Alberobello che conferma il buon lavoro fatto dalla nostra amministrazione nei tre anni precedenti e ci spinge a lavorare nel segno di una continua e sempre maggiore valorizzazione di tutti i nostri siti Unesco».

Venerdì 26 gennaio, mentre il sindaco Michele Longo parlava agli studenti durante le celebrazioni della Giornata della Memoria, sottolineando il valore di Alberobello come Patrimonio dell’Umanità, l’assessore Turi era impegnata a Roma in workshop proprio sull’Unesco e sulle scuole. «Abbiamo intenzione di avviare una serie di progetti che valorizzino la storia dei nostri luoghi simbolo e che coinvolgano non solo gli studenti, ma partendo dai ragazzi, possano rivolgersi alle loro famiglie in modo tale che si crei una sinergia tra le generazioni che porti alla valorizzazione della nostra storia perché come bene ha detto il sindaco agli studenti, Alberobello è Patrimonio dell’Umanità per la storia di cui i trulli sono il simbolo. Lavorare per la valorizzazione dei siti Unesco significa impegnarsi per custodire e tramandare la nostra identità».

Nel consiglio direttivo dell’Associazione Beni Italiani Patrimonio Mondiale Unesco sono stati eletti vicepresidenti dell’Associazione Alessio Pascucci, sindaco di Cerveteri; Corrado Bonfanti, sindaco di Noto e Paola Nobis, assessore all’Unesco del Comune di Mantova. Consiglieri dell’associazione, oltre il sindaco di Alberobello sono: Ilaria Baraldi, consigliere del Comune di Ferrara; Valeria Radaelli, sindaco di Capriate San Gervasio; Filippo Miroddi, sindaco di Piazza Armerina; Michele Zucca, Comune di Barumini; Carlo Marino, sindaco di Caserta; Anna Grassi, Comune di Verona; Massimo Guidi, sindaco di Urbini; Stefania Proietti, sindaco di Assisi; Marcella Morandini, presidente Fondazione Dolomiti Unesco; Dario Nardella, sindaco di Firenze.

L’Associazione Beni Italiani Patrimonio Mondiale Unesco è stata ideata e promossa dalla città di Vicenza nel 1995. Si è costituita il 15 ottobre 1997. I soci fondatori sono stati i Comuni di Alberobello, Andria, Capriate San Gervasio, Ferrara, Matera, Ravenna e Vicenza.

Il primo impegno che l’Associazione persegue è valorizzare lo straordinario Patrimonio artistico, culturale e naturalistico dell’Italia attraverso un’intensa ed organica attività di sostegno alle politiche di promozione dei Siti insigniti dall’Unesco del prestigioso riconoscimento di Patrimonio dell’Umanità.

UFFICIO STAMPA COMUNE DI ALBEROBELLO

Alberobello, domenica 28 gennaio 2018