Panorama
The current Bet365 opening offer for new customers is market-leading bet365 mobile app You can get a free bet right now when you open an account.

Conferenza stampa di fine anno, sindaco e giunta a colloquio con i giornalisti Progetti realizzati, priorità future, iniziative in cantiere. Longo ha risposto alle domande sulle cose da fare nel 2018

 

Conferenza stampa di fine anno, sindaco e giunta a colloquio con i giornalisti

Progetti realizzati, priorità future, iniziative in cantiere. Longo ha risposto alle domande sulle cose da fare nel 2018

Dal Giro d'Italia al finanziamento di due progetti importantissimi come la biblioteca di comunità e il centro SPRAR. E poi l'accoglienza turistica, la valorizzazione del Rione Monti, il rifacimento delle strade e l'emergenza neve.

Sono stati tanti i temi toccati dal sindaco Michele Longo e dalla sua giunta nella conferenza stampa di fine anno che si è tenuta, sabato 30 dicembre, al Municipio, nella sala consiliare «Gianpiero De Santis» e che è stata ripresa integralmente da Tele Trullo (canale 111).

Insieme al sindaco Michele Longo erano presenti il vice sindaco, Giuseppe Ricci e gli assessori Alessandra Turi e Anna Piepoli. Assenti, per motivi lavorativi, gli assessori Mario Salamida e Antonella Ivone.

Sindaco e giunta hanno risposto alle domande dei giornalisti della stampa locale: Gianfelice De Molfetta e Martino Angiulli per il periodico «la Piazza» e Stefano Leone per «Alberobello Notizie».

La conferenza è stata un modo per tracciare un bilancio dei primi sei mesi di amministrazione della nuova giunta di Michele Longo, ma anche per ripercorrere tutto il 2017 anche alla luce dei progetti avviati nel precedente mandato di Longo, rieletto a giugno scorso.

Innanzitutto ci si è soffermati sul Giro d'Italia: «E' stata una grande e riuscita operazione di marketing turistico - ha detto il sindaco Longo - mai come in questa occasione Alberobello si era sentita così unita e così partecipe di uno spettacolo che ha davvero coinvolto ogni singolo alberobellese. Uno spettacolo che conferma che il nostro paese può aspirare a palcoscenici di caratura mondiale, dato che 500 milioni di persone hanno visto il Giro nel mondo. Siamo stati capaci tutti insieme di trovare uno spirito di comunità e di collaborazione di altissimo livello. L'evento è stato il frutto di un grande lavoro di squadra iniziato quattro anni prima con grande capacità di programmazione e di coraggio. Nei ricordi conserveremo le parole della stampa internazionale del giorno dopo che diceva che il Giro d'Italia aveva colmato una lacuna: era finalmente arrivato, per altro nell'edizione dei 100 anni, nella città più bella del mondo».

L'assessore alla Cultura, Alessandra Turi, ha invece spiegato nei dettagli il progetto della biblioteca di comunità che sarà realizzata nella ex Conceria, grazie all'ammissione al finanziamento regionale avvenuto pochi giorni prima di Natale, sottolineando il lungo lavoro di gruppo che c'è stato nell'elaborazione del progetto e che ha coinvolto giovani, associazioni, scuola e parrocchia. «Ora partirà la seconda fase - ha detto l'assessore - con l'individuazione delle figure professionali necessarie e la creazione di una start up di giovani che raggrupperà appunto queste figure».

L'assessore ai Servizi sociali, Anna Piepoli, ha spiegato la trasformazione del CAS, Centro di Accoglienza Straordinaria, in SPRAR (Sistema di Protezione per Richiedenti Asilo e Rifugiati) che avverrà grazie al finanziamento ministeriale comunicato il 29 dicembre. In questo modo si potrà avere una gestione più controllata dei richiedenti asilo (il CAS ne ospita 52, lo SPRAR ne potrà ospitare 38): «E questo ci consentirà di offrire condizioni migliori ai richiedenti asilo - ha detto l'assessore - dando loro la possibilità di inserirsi al meglio nella vita della comunità».

Viabilità, illuminazione e sicurezza sono stati gli argomenti toccati dal vice sindaco, Giuseppe Ricci, che ha sottolineato come siano già partite le operazioni di gara per il rifacimento di nuove strade per una somma di circa 86mila euro: «A metà anno sarà prevista un'altra tranche di fondi - ha detto l'assessore ai Lavori pubblici - e stiamo risolvendo problemi di illuminazione pubblica soprattutto nella zona esterna del paese per garantire una maggiore sicurezza». Sul tema della sicurezza il vicesindaco ha ricordato che il paese con il progetto «Alberobello Smart Mobility», grazie a un finanziamento europeo di circa 700mila euro, sarà dotato di un sistema di videosorveglianza con telecamere che monitoreranno al meglio le strade di accesso al paese e un sistema di pannelli informativi che serviranno a decongestionare il traffico e guidare il flusso dei turisti nei parcheggi più esterni.

Ricci ha parlato anche dei sottoservizi al rione Monti: «Grazie a un grande lavoro degli uffici comunali abbiamo tracciato insieme alla sovraintendenza e all'ente finanziatore (la Regione) un progetto pilota di illuminazione che ci servirà come volano per accedere anche ad altri progetti che sono in itinere. La zona monumentale diventerà così ancora più bella». Infine, a proposito del campo sportivo, il vice sindaco ha detto che entro la fine del 2018 la struttura potrà essere utilizzata.

In chiusura il sindaco ha parlato delle buone norme da usare in caso di emergenza neve sottolineando come il motto dell'amministrazione sia prevenire: «Ritengo che uno spargimento di sale immediato e preventivo sia la strada migliore», ha detto il sindaco. Longo ha poi evidenziato l'intenzione dell'amministrazione di dotare i mezzi di Protezione civile di strumenti spargisale idonei e ha elogiato il lavoro del Ser (Servizio Emergenza Radio). Il primo cittadino ha anche toccato l'annosa questione del mercato coperto con la ripresa dei lavori avvenuta nei giorni scorsi facendo riferimento al sicuro sbocco occupazionale che potrà verificarsi.

La conferenza si è chiusa con gli auguri di buon anno a tutta la Comunità: «Il 2017 è stato un anno straordinario - ha detto Longo - perché ogni anno è straordinario quando riusciamo a trarre insegnamenti positivi anche dalle situazioni più difficili. Auguriamoci che il 2018 sia ancora più bello per il nostro paese».

UFFICIO STAMPA COMUNE DI ALBEROBELLO

Alberobello, martedì 2 gennaio 2018