Panorama
The current Bet365 opening offer for new customers is market-leading bet365 mobile app You can get a free bet right now when you open an account.

Guida all'Imposta di Soggiorno

Guida all'Imposta di Soggiorno

CHI LA PAGA
L’imposta di soggiorno è corrisposta dagli ospiti delle strutture ricettive site nel territorio del Comune di Alberobello, classificate dalla L.R. 11/1999, dalla L.R. 27/2013 e dalla disciplina delle locazioni turistiche (ex art. 53 Codice del Turismo, ex art. 1571 e ss. Codice Civile) e tenute alla registrazione delle presenze per il tramite del sistema SPOT (Sistema Puglia Osservatorio Turistico).
Rientrano pertanto: campeggi, agriturismi, aree attrezzate per la sosta temporanea, bed & breakfast, case e appartamenti per vacanze, affittacamere, case per ferie, residenze turistiche alberghiere, alberghi e alloggi ammobiliati locati per uso turistico.

QUANTO SI PAGA
L’imposta di soggiorno è determinata per pernottamenti al giorno per persona in misura pari a:

  • 0,50 per le strutture ricettive all’aria aperta quali campeggi ed aree attrezzate per la sosta temporanea;
  • 0,80 per agriturismi, bed and breakfast, case ed appartamenti per vacanze, affittacamere, case per ferie, alloggi ammobiliati locati per uso turistico, residenze turistiche alberghiere ed alberghi fino a tre stelle;
  • 1,00 per residenze turistiche alberghiere ed alberghi quattro e cinque stelle. L’imposta è applicata per un massimo di tre pernottamenti consecutivi.

ESENZIONI
Sono esenti dal pagamento dell’imposta di soggiorno: - i minori entro il tredicesimo anno di età; - gli autisti di pullman e gli accompagnatori turistici; - disabili non autosufficienti; - i dipendenti di imprese che lavorano nel territorio; - le comitive scolastiche di ogni ordine e grado e loro accompagnatori in viaggio di istruzione. Il beneficio dell’esenzione dovrà essere debitamente documentato. In particolare, per le comitive scolastiche, la struttura ricettiva dovrà richiedere attestazione da parte del Dirigente Scolastico certificante il periodo, il numero degli studenti e degli accompagnatori ospiti presso la struttura.

RIFIUTO DELL’OSPITE
Qualora l’ospite si rifiuti di versare l’imposta di soggiorno, il gestore dovrà far sottoscrivere apposita dichiarazione di rifiuto ovvero in caso di ulteriore rifiuto alla sottoscrizione dovrà compilare e trasmettere apposita dichiarazione propria entro i termini della dichiarazione trimestrale.

INCASSO DELL’IMPOSTA
I gestori delle strutture ricettive sono tenuti a rendere noto ai propri ospiti dell’esistenza dell’imposta di soggiorno, dell’ammontare, delle esenzioni e delle sanzioni (avviso).
L’imposta va incassata a fine soggiorno rilasciando quietanza di pagamento con ricevuta nominativa non fiscale oppure con indicazione in fattura come operazione fuori campo Iva.
I gestori comunicano all’ufficio tributi (tramite apposita comunicazione) entro la fine del mese successivo a ciascun trimestre solare, il numero di coloro che hanno pernottato nel corso del trimestre, il periodo di permanenza ed effettuano il versamento delle somme riscosse mediante bonifico bancario IBAN: IT86J0760104000000018295709 ovvero versamento su c/c postale n. 18295709 intestato a Servizio Tesoreria Comune di Alberobello indicando il trimestre di competenza.

CONTO DI GESTIONE
Le strutture ricettive in qualità di agenti contabili sono tenuti alla resa del conto giudiziale della gestione svolta, ai sensi dell’art. 233 del D.Lgs. 267/2000 attraverso la compilazione del Modello 21.

SANZIONI
Sono previste sanzioni a carico sia dell’ospite che si rifiuta di versare l’imposta che del gestore che non adempie agli obblighi ai sensi del vigente Regolamento Comunale.

 

ALLEGATI
Regolamento Comunale per l’applicazione dell’Imposta di soggiorno
Avviso
Quietanza
Dichiarazione di rifiuto
Dichiarazione di omesso versamento
Dichiarazione trimestrale e istruzioni
Dichiarazione trimestrale e istruzioni in formato Excel
Modello 21 e istruzioni