Panorama
The current Bet365 opening offer for new customers is market-leading bet365 mobile app You can get a free bet right now when you open an account.

“Nati sotto il segno…” Personale del Maestro Corrado Veneziano

“Nati sotto il segno…”
Personale del Maestro Corrado Veneziano

Una mostra presentata in uno dei luoghi pugliesi più suggestivi, il Comune di Alberobello con i suoi tipici trulli, presso Casa D’Amore e sarà inaugurata  venerdì 26 agosto dove sarà possibile vederla fino al 2 settembre.  Nati sotto il segno…” vuole essere una mostra suggestiva, sono proprio i segni a caratterizzarla, mistici quasi magici che fanno parte più o meno consapevolmente della vita di ciascuno di noi. La mostra nasce dall’idea del Maestro Corrado Veneziano. Nato a Tursi nel 1958, artista, docente e regista.

Alberobello e più in generale i trulli prevedono che tanta bellezza architettonica sia abbellita ulteriormente da simbologie atipiche realizzate con la calce sull’esterno dei coni, quasi primitiviste, dal richiamo magico, come invocazioni al cielo e alla terra, ma anche simboli di pianeti che sono divenuti un valore aggiuntivo di riconoscimento decorativo in Italia così come all’estero. I segni di cui si serve Corrado Veneziano nelle sue opere esposte nella mostra  alberobellese, sono quelli zodiacali. Dodici segni, ciascuno per ogni costellazione. La derivazione dei dodici segni ha origini antichissime: i primi sono stati i babilonesi ma con l’ellenismo e le dominazioni di Alessandro Magno la “cultura astrologica” inizia a modificarsi. Con il passare del tempo questi segni iniziano ad assumere iconologie sempre più precise elevandosi a vere e proprie rappresentazioni d’arte.

Nell’immaginario comune ogni segno zodiacale ha una precisa conformazione che lo distingue dagli altri, tali figure sono state inserite da Corrado Veneziano come visioni poetiche insieme ai codici a barre ISBN. Ogni codice ISBN che ritroviamo nella vita di tutti i giorni costantemente intorno a noi, dai prodotti editoriali a quelli di uso quotidiano, prevede anche un codice identificativo a tredici cifre che ne permette il riconoscimento.

La genialità artistica di Corrado Veneziano è proprio quella di sostituire al codice identificativo una frase che permette il medesimo parallelismo conoscitivo. Nella mostra d’arte “Nati sotto il segno…” tali frasi sono riprese dal testo di Tolomeo, il Tetrabiblos.

Il sole, la luna, la terra hanno richiami antichissimi, ma anche moderni, il loro fascino ci catturerà sempre. L’uomo è ammaliato dalla diversità tipologica, da ciò che serba un mistero, da ciò che sia portatore più o meno consapevole di mito e leggenda.

Nessun altro luogo poteva accogliere al meglio “Nati sotto il segno…” come Alberobello: con la sua “magia spirituale”dichiarata Patrimonio dell’Umanità, è inoltre una dei cinquantuno siti italiani inseriti dall’UNESCO nella World Heritage List; unica nel suo genere, con i coni che aspirano al cielo e ammirano le stelle. Il luogo preposto alla mostra, Casa d’Amore, è stata fatta costruire dall’allora primo Sindaco Francesco d’Amore nel 1797, con una tipologia insolita e con una volta a stella. La particolarità di questo incredibile luogo ha fatto sì che fosse eletto Monumento Nazionale dal 1930, restaurato nel 1951 e considerato Patrimonio dell’Umanità dal 1996.

 

 

 

Ufficio Stampa Comune di Alberobello Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Pagina Ufficiale Facebook: Comune di Alberobello Capitale dei Trulli