Panorama
The current Bet365 opening offer for new customers is market-leading bet365 mobile app You can get a free bet right now when you open an account.

In scena “Scusate si so nato pazzo” in Piazza Ferdinando IV

In scena “Scusate si so nato pazzo” in Piazza Ferdinando IV

Ad Alberobello la Compagnia teatrale Assai della Casa di Reclusone di Rebibbia porta in scena il teatro

 

Dal 20 al 22 agosto la Compagnia Teatrale “Assai” sarà ospite dell’Assessorato alle politiche culturali di Alberobello nell’ambito del cartellone estivo di eventi Andar per Trulli D’estate.  Il 22 agosto alle 21 la Compagnia metterà in scena, in piazza Ferdinando IV, l’opera “Scusate si so nato pazzo”.

La suite si impernia su una serie di monologhi intervallati da brani musicali che hanno l’obiettivo di proporre una riflessione su come le condizioni detentive incidano sul progressivo peggioramento della dimensione psicopatologica dei soggetti reclusi. Jean Genet, soprattutto Edward Bunker, amatissimo dai detenuti giovani e poi James Ellroy, Guy de Maupassant, Jean Paul Sartre, Jack London e Arthur Conan Doyle, sono gli autori che sul tema hanno scritto pagine significative e che sono di riferimento nella costruzione del testo.

L’alienazione mentale che il carcere produce in termini di inevitabile isolamento dalla società civile risulta, così, essere il contenitore cui destinare la rappresentazione di sofferenze individuali e collettive che spesso vengono affrontate con l’uso smodato di psicofarmaci. Al tempo stesso la follia è sinonimo di poesia e creatività di difficile lettura e comprensione. Nel testo, confezionato secondo i canoni classici della drammaturgia penitenziaria, di cui la Compagnia Stabile Assai è una delle più significative espressioni italiane, incidono ricordi e drammi vissuti personalmente dai detenuti/attori nel rapporto con la creatività e il loro diverso essere, spesso identificato con la indisponibilità sociale all’ascolto.

CAST ESTERNI

Patrizia PATRIZI,  una delle voci più sentite dal mondo accademico sul tema della “Giustizia riparativa”, che spesso ispirano le opere della Compagnia

Sandra VITOLO, psicoterapeuta

 Patrizia SPAGNOLI, teatro terapeuta  

Rocco DUCA, sovrintendente  unico agente di polizia penitenziaria a recitare con i detenuti.

MUSICISTI

Barbara SANTONI, cantante soul

Lucio TURCO,  batterista jazz  

Enzo PITTA, polistrumentista

Roberto TURCO, bassista e cantante 

 Martina Lacroix, percussionista e cantante  

Il 20 e 21 agosto il gruppo interagirà nell’ambito della manifestazione “La notte dei briganti”, giunta, quest’anno, alla sua decima edizione e il cui svolgimento è previsto nello spazio antistante l’ormai dismesso carcere minorile della Casa Rossa.  Questa iniziativa, ideata dal regista teatrale Luca De Felice, ogni anno viene proposta a non meno di 4000 spettatori che giungono da tutta Italia per assistere ad uno spettacolo davvero unico nel suo genere e che vede protagonisti gli attori della Compagnia nella ultima delle nove scene in cui si dipana il racconto. 

 

 

Ufficio Stampa Comune di Alberobello Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Pagina Ufficiale Facebook: Comune di Alberobello Capitale dei Trulli